Imprese

18 ottobre 2016Enrico Albertini

Microtec, Giudiceandrea premiato dal Re di Svezia

L'imprenditore altoatesino ha ricevuto il Wallenberg Prize 2016 per il tomografo computerizzato che ha rivoluzionato le segherie

Un premio che ha l’odore del legno, quello che alla Microtec di Bressanone viene scandagliato e svelato in tutti i suoi segreti, con scanner all’avanguardia richiesti in tutto il mondo, anche da colossi come Ikea. Ed è proprio grazie al primo tomografo computerizzato (CT Log) per tronchi che Federico Giudiceandrea, Ceo di Microtec, ha vinto e ritirato il prestigioso Wallenberg Prize 2016 consegnato dal Re di Svezia, Carlo XVI Gustavo, a lui e Alexander Katsevich, professore di matematica all’Università di Central Florida, ovvero la persona che ha messo a punto l’algoritmo che ha fatto da base al tomografo. «Sono felicemente commosso e vorrei ringraziare l’istituzione per questo premio – ha affermato Giudiceandrea -. Le possibilità innovative che CT Log ha creato nel settore della lavorazione del legno sono forse il successo più importante della mia carriera da imprenditore». Ma non l’unico: l’imprenditore altoatesino aveva già vinto nel 2013 lo Schweighofer Prize. La vittoria nel Wallenberg porta con sé non solo il prestigio scientifico ma anche un bel riconoscimento economico: 218mila euro.

Il tomografo che ha rivoluzionato il settore

Il CT log segna un punto di passaggio epocale nel settore. «L’introduzione di questa tecnologia segna l’inizio di una nuova era in segheria», ha spiegato Marcus Wallenberg, presidente del consiglio di gestione dell’omonimo premio che ogni anno individua la migliore scoperta scientifica nel campo della silvicoltura. «Questa ricerca di avanguardia e la conseguente innovazione applicativa hanno aperto nuovi orizzonti, con l’ulteriore ottimizzazione dei processi».  La tomografia computerizzata (TC) è l’analisi per immagini in rappresentazione tridimensionale (3D), che si basa su scansioni multiple dell’oggetto da più direzioni mediante radiazioni penetranti a raggi X. Su gran parte dei moderni scanner TC industriali e medici, i raggi X emessi sono a fascio rastremato, con successiva ricostruzione delle immagini al momento dell’intersezione del fascio con l’oggetto. Durante l’operazione si ha la rotazione a spirale dell’oggetto oppure del rivelatore. Gli algoritmi, o dati di calcolo, per ottenere le immagini 3D sono per loro natura approssimativi ma affidabili per angoli di cono contenuti. Per angolazioni più elevate le immagini risultano offuscate. 

Microtec, azienda all'avanguardia

Grazie al tomografo il legno può venire tagliato meglio e più velocemente. Ogni tipologia di legno viene analizzata e destinata quindi al prodotto più adatto. Si stima un aumento di valore nella produzione del 10%, tanto che il costo dell’investimento nella macchina viene abbattuto in un anno. Per Giudiceandrea e per Microtec arriva un altro importante riconoscimento: una conferma per l’azienda brissinese che ha il 99% del fatturato all’estero, oltre 100 brevetti registrati e reinveste in ricerca ogni anno il 15% di quanto guadagna. Ed è proprio la capacità di anticipare il futuro, innovando, una della caratteristiche che fa di Microtec un’azienda leader nel proprio settore.