Imprese

20 giugno 2016Rebecca Travaglini

Un portale per trovare il proprio ufficio con un click

Chi sceglie l'Alto Adige per la propria azienda può utilizzare il portale degli immobili di IDM: nel 2016 balzo in avanti del 34%

Trovare un'ufficio o la sede per uno stabilimento produttivo non è mai stato così facile. Privati e aziende che scelgono l'Alto Adige per il proprio business possono trovare un valido sostegno nella ricerca della sede nel portale degli immobili di IDM Südtirol-Alto Adige, l’azienda speciale della Provincia e della Camera di commercio di Bolzano che dal 2016 riunisce le società Bls, Eos, Smg e Tis impegnate in sviluppo del territorio, internazionalizzazione, marketing agrario e territoriale. Collegandosi al sito www.bls.info/portale-immobili è possibile avere una visualizzazione completa di circa 500 terreni produttivi, capannoni industriali, magazzini e uffici dislocati in tutto l’Alto Adige. Il database online è stato lanciato nel 2010 ed è cresciuto fino a diventare la più grande banca dati degli immobili produttivi in tutto l’Alto Adige, anche grazie alla collaborazione con le associazioni provinciali dei mediatori e con diverse agenzie immobiliari locali e straniere. Il servizio offre consulenze in forma riservata e gratuita a chiunque vi si rivolga, registrando mediamente circa 2mila click al mese. Da gennaio a fine maggio 2016 può vantare un incremento di quasi il 34% rispetto all’anno scorso, avendo raggiunto più di 80 partner interessati.

«Il gran numero di accessi e di richieste provenienti da aziende di ambiti differenti e con le dimensioni più diverse, dai leader di settore fino alle imprese più piccole, dimostra il grande interesse per questo servizio di IDM, che è usato in primis da aziende locali, ma anche da imprese che, venendo da fuori, desiderano insediarsi in Alto Adige – commenta Hubert Hofer, responsabile del reparto Development di IDM –. Questo servizio nel mondo economico conta e porta uno sviluppo positivo: contribuisce infatti in modo rilevante a usare spazi esistenti e di conseguenza a risparmiare superfici preziose e a diminuire gli edifici vuoti in tutta la provincia». A rifornire le offerte sono spesso i Comuni altoatesini che mettono a disposizione terreni inutilizzati. Armin Ragginer, responsabile del servizio all’interno di IDM, elenca i soggetti per cui esso è una risorsa importante: infatti ad avvalersi di questa opportunità non sono solo le aziende che hanno bisogno di reperire uno spazio che soddisfi determinati requisiti, ma anche tanti altri esponenti del mondo economico, come professionisti che fanno da tramite nella ricerca per i propri clienti e agenti immobiliari che tramite il portale danno maggiore risalto alle proprie offerte.

Il successo è dimostrato dai numeri: se una volta le offerte a disposizione continuavano ad aumentare fino a raggiungere le 600 inserzioni all’inizio dell’anno, segno che le ultime aggiunte non andavano a sostituire quelle precedenti che non venivano vendute, oggi c’è un maggior ricambio e il totale è diminuito. Anche l’interesse degli utenti dà soddisfazione: «I feedback di clienti e agenti immobiliari confermano che in questo momento la richiesta di oggetti a uso commerciale o produttivo sta palesemente crescendo: è un trend positivo, che rende felici noi di IDM, anche perché sembra dimostrare che dopo anni di crisi l’economia è di nuovo in crescita», sottolinea Ragginer.