Green

3 ottobre 2016redazione

Impianti per le rinnovabili, la sfida è rendere più efficienti quelli esistenti

Il tema al centro di PONTI, la matching platform in programma a Merano il 17 e 18 ottobre. Un evento che ha già creato opportunità per oltre 150 imprese

Gli investimenti in impianti che producono energia da fonti rinnovabili hanno ripreso la loro crescita: nel 2015 a livello globale si sono investiti 290 miliardi di euro, con una crescita del 21% rispetto all'anno precedente. Ma è cambiata la geografia: l'Europa ha perso la leadership degli investimenti passando dal 40% al 21%, con l'Italia che gioca un ruolo sempre più marginale. L'Asia diventa la locomotiva dello sviluppo, l'Africa si affaccia sul mercato. Per il Vecchio Continente, che nel settore ha fatto da apripista, uno dei problemi è quello ora di fare i conti con impianti datati rispetto a quelli più moderni: impianti che necessitano manutenzione e continui interventi per adeguarli ai nuovi standard. Proprio aumentare l'efficienza degli impianti che producono energia verde è il tema al centro di PONTI 2016 Efficiency in Green Energy Production, il meeting promosso da IDM Alto Adige Südtirol il 17 e il 18 ottobre a Merano.

L'incontro, giunto alla sua terza edizione, nel 2014 e nel 2015 ha già messo a confronto oltre 150 aziende B2B provenienti da Germania e Italia confermando il ruolo dell'Alto Adige e delle sue imprese come cerniera naturale tra le best practice di Nord e Sud Europa nel campo delle energie rinnovabili. Il programma di Ponti si articola tra dibattiti, pitch e una matching platform che offre una concreta opportunità di incontro e confronto tra le aziende presenti.

Il programma di Ponti inizia alle 14 del 17 ottobre con l'introduzione, affidata a Enrico Biele, sulle opportunità che il mercato italiano offre nell'aumento dell'efficienza degli impianti esistenti e prosegue con l'approfondimento delle nuove oppurtunità nel mercato delle rinnovabili e la presentazione di best practice provenienti dai due mercati. Martedì 18 ottobre focus sui nuovi business model emergenti nel settore con l'intervento di Davide Chiaroni (Energy&Strategy Group), di Robert Denda di Enel e Giuseppe Dasti di Mediocredito. Spazio poi alla presentazione delle opportunità in Alto Adige con l'intervento di Stefano Dal Savio (IDM), Dieter Theiner (Istituto per le innovazioni tecnologiche) e Stefano Nardo di Agenzia CasaClima. 


Info e iscrizioni: http://ponti.idm-suedtirol.com