Università

3 giugno 2016Enrico Albertini

EduOpen, l’Università di Bolzano lancia i suoi corsi gratis online

La Libera Università di Bolzano fra i fondatori della piattaforma italiana dedicata ai Mooc

Università a distanza, formazione di qualità e per tutti: la Libera Università di Bolzano c’è. L’Ateneo è infatti fra i 14 fondatori di EduOpen, la piattaforma che permette di seguire – dopo una semplice registrazione – corsi universitari di livello da casa, gratuitamente. Lo strumento è quello dei Mooc (Massive Open Online Courses) che sta attecchendo, sempre con più forza, anche nel nostro Paese. Corsi divisi per settore e argomento, tenuti da docenti universitari, raccolti in un «catalogo» facilmente sfogliabile. La copertura delle materie è ampia, e questo è già un punto di forza. Ed è come frequentare lezione: per ogni corso c’è un calendario di appuntamenti online e una durata che va, solitamente, dalle 3 alle 5 settimane. Con tanto di certificazione finale, dopo aver svolto le attività previste o aver dimostrato – in varie forme – di aver seguito le lezioni.

EduOpen, un’ampia offerta di corsi

Eduopen è un’iniziativa senza fini di lucro, con un catalogo di 68 corsi, dei quali 40 sono già attivi. Titoli essenzialmente “monografici”, che sono accompagnati dai “pathways”, che corrispondo a corsi di più lunga durata e più generalistici. I Mooc sono una realtà anglosassone (basta pensare a colossi del settore come Coursera e Udacity) e ora stanno diventando sempre più importanti anche in Italia. C’è un gap da colmare: Eduopen punta proprio a questa rincorsa, con una piattaforma supportata dal Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), un appoggio istituzionale per dare più forza all’iniziativa.

Unibz, il corso lo tiene il Rettore Walter Lorenz

E anche Unibz ha risposto presente: è fra i 14 atenei italiani che stanno partecipando ad Eduopen, insieme alle Università Aldo Moro di Bari, Catania, Ferrara, Foggia, Genova, Politecnica delle Marche, Modena e Reggio Emilia, Milano-Bicocca, Parma, Perugia, Salento, Ca’ Foscari Venezia e Politecnico di Bari. Il contributo altoatesino è di primo livello, visto che a tenerlo sarà proprio il Rettore Walter Lorenz: il corso è sull’origine del lavoro sociale (in inglese, ci si può ancora iscrivere) e partirà il 6 giugno. «Per noi il grande valore di EduOpen risiede nell’opportunità di partecipare attivamente alla creazione di una biblioteca di moduli formativi online di alto livello – ha spiegato Lorenz – La collaborazione con alcune delle università leader nell’e-learning è una sfida per i nostri docenti che hanno accettato di partecipare: essi sono chiamati infatti a esercitare la loro creatività per soddisfare le esigenze degli studenti. Grazie al suo trilinguismo, il nostro ateneo può fornire un contributo all’internazionalizzazione dell’offerta formativa delle università italiane. Queste lezioni non sostituiscono il contatto diretto con gli studenti ma lo intensificano, facendo emergere sinergie tra lo studio individuale e l’incontro personale».