Opportunità

4 luglio 2016Enrico Albertini

Innovazione: il sistema di finanziamenti per far vincere alle imprese le sfide del futuro

I contributi che aiutano le aziende altoatesine ad essere sempre più competitive

È la chiave per affrontare al meglio il futuro, modellandolo sugli obiettivi dell’azienda, senza subirlo. In fondo basta prendere spunto dalla natura altoatesina che circonda gli insediamenti produttivi: innovare è una leva fondamentale per le aziende che vogliono vincere le sfide proposte dal mercato. Ed è proprio a questo, accompagnare le imprese verso l’innovazione, che punta la legge provinciale n.14/2006. Uno dei due pilastri, insieme alla legge provinciale n.4/1997, sui quali si basa il sistema dei contributi pubblici per l’imprenditorialità in Alto Adige.

 

Le attività finanziabili per chi vuole innovare

Ma come si declinano i finanziamenti per l’innovazione? Ecco le tipologie di attività finanziabili previste dalla normativa.

1.      Progetti di ricerca e sviluppo. Finanziamenti per aziende che presentano un vero e proprio progetto di ricerca e sviluppo, solitamente finalizzato alla costruzione di prototipo sperimentale di un nuovo prodotto o servizio.  Tra i costi ammessi ci sono anche quelli del personale (inclusi i soci), quantificati utilizzando tariffe standard fissate dalla normativa provinciale. La valutazione del progetto è molto veloce: la risposta arriva in 4-5 mesi. Il contributo sul totale dei costi ammessi è di circa 45% per i progetti di sviluppo.

2.      Progetti di innovazione di processo o dell’organizzazione. Contributo del 50% per iniziative mirate a innovare un processo o l’organizzazione stessa.

3.      Servizi di consulenza in materia di innovazione. Contributo del 65% sul costo della consulenza in materia di innovazione (assistenza tecnologica, analisi di potenziale dell’innovazione dell’impresa, ecc).

4.      Studi di fattibilità tecnica. Contributo del 50% sui costi, sia interni che esterni, per analisi di verifica della fattibilità tecnica ed economica di un progetto.

5.      Diritti di proprietà industriale. Finanziamento per tutte le attività che riguardano il deposito di un brevetto. Copre il 50% dei costi sostenuti.

Ecco una tabella che riassume i finanziamenti previsti.

 

I bandi, altra opportunità per innovare

Un’altra opportunità per innovare è la partecipazione ai bandi che ciclicamente vengono aperti dalla Provincia di Bolzano. Come il bando innovazione, attualmente in corso, che premia progetti di ricerca e sviluppo in collaborazione tra imprese e/o centri di ricerca e sviluppo. A favorire invece i poli di innovazione c’è un bando che  prevede un sostegno nella misura del 50% per la costruzione e l’animazione di un polo di innovazione.  Per polo di innovazione si intende un raggruppamento di almeno cinque imprese indipendenti, che cooperano con organismi di ricerca e diffusione della conoscenza. Finanziamenti per le startup innovative sono previsti dall'apposito bando. Ci sono poi contributi, fino al 50% del costo, per l’assunzione di personale altamente qualificato: così innovare, in Alto Adige, è più facile.