Food

22 novembre 2016Enrico Albertini

Idee nuove per il settore mela nell’Interpoma Innovation Camp

In Alto Adige raccolta annua di 950mila tonnellate: know-how e standard tecnologici esportati in tutto il mondo

Innovare il settore della produzione di mele, una delle peculiarità del territorio altoatesino. A questo punta il primo Interpoma Innovation Camp: due giorni – il 22 e il 23 novembre – dedicati a ricercatori, innovatori e più in generale a far nascere nuove idee utili per il settore. L’Innovation Camp fa da «antipasto» alla decima edizione di Interpoma, il salone internazionale ospitato dalla Fiera di Bolzano che da vent’anni (con cadenza biennale) riunisce i maggiori esperti di coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela. Sarà una giuria internazionale a premiare le idee migliori dell’Innovation Camp, mercoledì 23 novembre, durante un «aperitivo lungo» a partire dalle 17.30 all’Hotel Four Points by Sheraton.

Interpoma è un evento che certifica l’importanza della mela per l’Alto Adige.  «Rappresenta il palcoscenico ideale per presentare agli altoatesini e agli interessati di tutto il mondo la qualità delle nostre mele - spiega Georg Kössler, Presidente del Consorzio Mela Alto Adige –. La mela è molto importante per la nostra provincia. È il prodotto modello della regione ed è un motore decisivo per l’economia». A parlare sono i numeri: con una raccolta annua di 950mila tonnellate, il territorio altoatesino è tra i maggiori esportatori europei di mele. E il know-how e gli standard tecnologici di produzione e di commercializzazione vengono esportati dal territorio in tutto il mondo.

Per la prima volta, in occasione del suo decimo anniversario, questo grande evento potrà essere vissuto in tutti gli angoli della città e non solo. Oltre al ricchissimo programma previsto come sempre all’interno del quartiere fieristico, con convegni per operatori del settore per l’intera durata della manifestazione sono stati organizzati tour guidati presso aziende e cooperative, nonché una serie di iniziative in luoghi e locali di Bolzano, per un “fuori salone” altrettanto ricco e stimolante. L’intera città di Bolzano si immerge per tre giorni nel frutto simbolo del territorio del Trentino Alto Adige. Grazie ad una collaborazione con l’Associazione Albergatori e Pubblici Esercenti (HGV) e Unione HDS, sono 26 gli hotel e i ristoranti e 12 le panetterie e le pasticcerie di Bolzano, che preparano per tutta la durata della manifestazione menu e specialità a base di mela.