Innovazione

27 ottobre 2016Enrico Albertini

La facciata ondulata che conquista Londra e premia l’Alto Adige

Altri riconoscimenti per la Frener & Reifer e per tutta la filiera altoatesina: l’azienda brissinese, dopo Parigi, conquista la capitale inglese con un rivestimento innovativo

Dopo Parigi, Londra. Continuano a mietere riconoscimenti le facciate della Frener & Reifer di Bressanone. Sugli scudi, in questa occasione, il rivestimento del Sainsbury Wellcome Centre, ingegnerizzato, realizzato e posto in opera dall’azienda brissinese. Un’opera che si è aggiudicata tre riconoscimenti: il British Construction Industry Award, il più prestigioso premio dell’industria edile britannica, e due Leaf Awards nella categoria Overall Winner e Best Facade Design Engineering, entrambi per il 2016. Il tutto a pochi mesi dal premio ricevuto a Parigi dall’Académie d'Architecture francese. Protagonista, in quel caso, la facciata della Fondation Jérôme Seydoux-Pathé, edificio disegnato da Renzo Piano, coperto con 174 elementi in vetro isolante a doppia curvatura, «modellati» su una struttura in legno fatta da travi altrettanto lontane dalla linea retta, con un rivestimento esterno composto da 7.500 lamelle curve e perforate in alluminio. 

Facciate, un'eccellenza altoatesina

Si tratta di un riconoscimento che mette in evidenza non solo la qualità della singola azienda ma l'eccellenza di tutta la filiera altoatesina che si occupa di rivestimenti e facciate. Una filiera fatta di altre grandi imprese, come la Stahlbau Pichler, ma soprattutto di ricerca e formazione costante sul territorio coinvolgengo tutti gli attori. Tra i protagonisti di questa attività il Gruppo di Lavoro Facciate per Edifici IDM Alto Adige, nato da qualche anno con l’obiettivo di mettere in relazione le aziende altoatesine del settore e facilitare la nascita di idee e progetti innovativi, una delle iniziative è la seconda edizione di FACE – Façades Architecture Construction Engineering, un corso rivolto a liberi professionisti e personale tecnico di aziende organizzato in collaborazione con EURAC Researc.

Le caratteristiche del Sainsbury Wellcome Centre

Il Sainsbury Wellcome Centre a Londra si presenta con una facciata ondulata composta da centinaia di singoli elementi di vetro translucido, una particolarità che la rende unica al mondo. Un effetto che mette assieme lo sfruttamento massimo della luce naturale con un senso di protezione e privacy: l’involucro dolcemente dinamico non lascia intravedere quasi nulla degli spazi interni, permettendo però alla luce del giorno di penetrare l’edificio. Di notte la calda illuminazione interna risplende verso l’esterno attraverso i vetri translucidi e illumina tutto l’edificio. A metà ottobre la costruzione è stata premiata con il British Construction Industry Award. Il premio, che viene assegnato ogni anno ai migliori progetti realizzati in Gran Bretagna, è l’unico che può vantare il sostegno ufficiale del Governo inglese in quanto coinvolge nella valutazione l’intera filiera dei fornitori del settore edile. Ma non è tutto: l’edificio è stato, inoltre, premiato dal “Leading European Architecture Forum“ con due Leaf Awards nelle categorie Overall Winner 2016 e Best Facade Design Engineering 2016. Il Leaf Award è un rinomato premio internazionale di architettura che viene assegnato soltanto agli edifici più innovativi al mondo: ed è proprio questo lo spirito dell’azienda brissinese, impegnata ad alzare sempre più l’asticella, stupendo per le soluzioni proposte. Con una tradizione di oltre 40 anni, Frener & Reifer è oggi una realtà dalla struttura moderna in grado di proporre sia involucri per edifici di estrema complessità, inseriti in grandi progetti internazionali, che soluzioni architettoniche esclusive studiate su misura.