Imprese

12 ottobre 2016Enrico Albertini

Business Forum, Alto Adige punto d'incontro per le imprese italiane e tedesche

Appuntamento il 13 e il 14 ottobre a Bolzano. Al centro del confronto la Fabbrica 4.0

Una cerniera di collegamento naturale fra l’Italia e il mondo tedesco. Non solo a livello geografico, ma anche per la capacità di creare un ecosistema industriale efficiente, capace di accompagnare le imprese sulla strada della crescita. Non è un caso quindi che sia l’Alto Adige, e in particolare Bolzano, ad ospitare per la sesta volta il Business Forum italo-tedesco, meeting che riunisce i vertici degli industriali di Italia e Germania.

Ripresa economica, Brexit e Piano Italia 4.0 fra i temi principali

L’appuntamento è per il 13 e 14 ottobre: ad ospitare le due giornate, ideali per lo scambio e la contaminazione di idee, sarà Assoimprenditori Alto Adige. Tanti i temi che saranno trattati: la ripresa economica, le sfide nate dalla gestione della Brexit e del flusso immigratorio fra quelli principali. Al centro del confronto anche la Fabbrica 4.0, che dopo la presentazione del Piano Italia 4.0, si preannuncia come il più grande intervento di politica industriale degli ultimi anni, con 13 miliardi di investimenti (fra pubblico e privato) previsti sull’innovazione. Ma al meeting ci saranno anche le massime rappresentanze istituzionali del mondo industriale italiano e tedesco: guidate dai rispettivi presidenti Vincenzo Boccia (Confindustria) e Ulrich Grillo (Bund Deutscher Industrie) e dalla presidente di Business Europe, Emma Marcegaglia, una sessantina di imprenditrici, imprenditori e manager si confronteranno sui temi strategici per il futuro dell’Unione Europea.

Pan: «Alto Adige al centro della discussione»

«Così l’Alto Adige fungerà non solo da piattaforma di incontro, ma sarà anche al centro della discussione, contribuendo con la propria esperienza e le proprie idee -  spiega il presidente di Assoimprenditori, Stefan Pan –. In questi mesi ci siamo molto impegnati a favore di un’Europa aperta e senza nuove barriere.  Un’apertura l’abbiamo condivisa con le associazioni industriali a nord e a sud del Brennero e siamo convinti che questo stesso spirito europeo caratterizzerà i due giorni di dibattito a Bolzano. Abbiamo la fortuna di poter ospitare un dialogo che è cruciale per costruire un’Europa ancora più unita e competitiva. Portare in Italia l’esperienza tedesca su un tema decisivo come Industria 4.0 o viceversa spiegare agli imprenditori germanici lo sforzo che l’Italia sta facendo attraverso le riforme, fa parte di un processo di collaborazione che rende più forti entrambi i Paesi e, di conseguenza, tutta l’Unione Europea».