Imprese

15 marzo 2017Enrico Albertini

Berlino, dal 13 aprile l’expo mondiale dei giardini che parla altoatesino

Una mostra sulle falesie nata dalla collaborazione fra Leitner e Vertical Life oltre alla cabinovia panoramica che sale oltre i 100 metri: nella capitale tedesca c’è tanto Alto Adige

Una cabinovia che taglierà in due lo skyline di Berlino, sorvolando tutta l’area espositiva, e una mostra dedicata alle falesie naturali. L’esposizione mondiale dei giardini (Iga 2017) che aprirà il 13 aprile nella capitale tedesca è un appuntamento dal forte sapore altoatesino. Dall’accoppiata Leitner Ropeways – Vertical Life arriva l’organizzazione della mostra «Falesie dal mondo». Vi avevamo raccontato come l’azienda leader nel settore delle funivie abbia investito nella startup punto di riferimento per gli arrampicatori. Ora dal matrimonio tutto altoatesino nasce anche la mostra ospitata all’interno della stazione funiviaria lungo il Blumberger Damm, a ridosso dell’ingresso principale Iga.

I visitatori avranno modo di immergersi, sospesi, in un altro tipo di giardino verticale. La mostra metterà in luce località spettacolari e leggendarie dell’arrampicata, dislocate in tutto il mondo, tramite gigantografie, video emozionanti e campioni di roccia vera da toccare con mano. I visitatori potranno inoltre interagire con la mostra e non lasciarsi sfuggire l’occasione di scattare una foto mentre arrampicano. Le falesie sono luoghi naturali che vengono curati con enorme rispetto. La roccia, con la sua specifica inclinazione e le diverse tipologie di prese, e lo scenario circostante rendono ogni falesia unica nel suo genere. Queste possono essere paragonate a un teatro di incontri, emozioni e passione. Gli scalatori provano sulla pelle la libertà, la lotta, gli abissi del fallimento e le vette del successo personale. Chi ammirerà la mostra potrà così lasciarsi emozionare dalle loro storie e provare un assaggio dell’esperienza. 

Una cabinovia spettacolare che arrichirà Berlino anche dopo l'expo

Ma Leitner ha già lasciato una forte impronta all’esposizione mondiale dei giardini. È già pronta infatti la cabinovia che sorvolerà l’intera area, regalando ai 2,5 milioni di visitatori previsti la possibilità di un viaggio unico. Un progetto innovativo che rappresenterà inevitabilmente una delle attrazioni durante l’esposizione internazionale che durerà fino al prossimo ottobre. Non solo: l’impianto rimarrà in funzione anche una volta ultimata Iga, assumendo un’ulteriore valenza di trasporto urbano, alla luce del diretto collegamento con la metropolitana, all’interno del popoloso quartiere di Marzahn. Al viaggio inaugurale era presente il sindaco Michael Müller, che ha così riassunto le sue sensazioni. «Questa funivia rappresenta un moderno, ecocompatibile e silenzioso sistema di trasporto – ha detto – e si combina in modo perfetto al concetto ispiratore dell’Iga, divenendo un simbolo visibile della grande esposizione che ci apprestiamo ad ospitare». La cabinovia potrà trasportare 3mila visitatori l’ora, arrivando fino ad una piattaforma panoramica a 102 metri d’altezza per un percorso lungo 1,5 km.

Intanto a Berlino è iniziato il countdown: dal 13 aprile 2017 si terrà quella che è prima mostra internazionale di giardini della capitale, con un’estensione di 104 ettari. Fino al 15 ottobre 2017 l’Iga mostrerà il futuro del verde urbano. Si prevedono circa 8mila eventi stimolanti e quasi 2,4 milioni di visitatori. A Marzahn-Hellersdorf – nel mezzo di uno dei più grandi complessi residenziali prefabbricati d’Europa – si tratterà per 186 giorni di spazi urbani verdi e di cultura ecologica in vari modi.