Tech

26 aprile 2017Johanna Roellecke

Intelligenza artificiale, così il turismo guarda al futuro

Da internet ai new media: le opportunità legate alla digitalizzazione del settore analizzate al Barcamp Südtirol di Merano

Non c’era una scaletta prestabilita di argomenti da trattare o interventi da seguire. Non c’era nemmeno una distinzione tra speaker e visitatori. Sono stati i partecipanti stessi che insieme hanno scelto i temi da discutere all’inizio della giornata e sono stati loro stessi che hanno esposto le presentazioni. Insomma, una conferenza che non lo era. Si è trattato invece di un intenso e attivo scambio d’idee in forma di workshop partecipativi, e tutto questo in un contesto informale tra caffè, brioche e chiacchiere amichevoli. E-privacy, intelligenza artificiale e social media stanno cambiando il settore turistico alcuni degli argomenti del Barcamp Südtirol, quest'anno a tema «Internet e new media nel turismo» che si è svolto lo scorso 21 e 22 aprile nel Kurhaus di Merano. Organizzato dagli attori chiave del settore in Alto Adige, IDM, Azienda di cura, soggiorno e turismo Merano e HGV (Hoteliers- und Gastwirteverband Südtirol/Unione Albergatori e Pubblici Esercenti Dell'Alto Adige), l’evento è giunto quest’anno già alla settima edizione.

«Vogliamo fornire una piattaforma per lo scambio di conoscenze, per il networking e la nascita di nuovi progetti e partnership nell’ambito dell’innovazione e della digitalizzazione del settore turistico alberghiero – spiega Patrick Ohnewein, responsabile dell’Ecosystem Ict & Automation di IDM Alto Adige –. A questo scopo la metodologia del Barcamp, la cosiddetta “nonconferenza” che mira a generare discussioni aperte e auto-gestite, si è dimostrato un formato molto fruttuoso». E la richiesta di partecipazione lo ha confermato: già due mesi prima dell’evento i posti disponibili erano esauriti. In totale sono stati 100 i partecipanti che in 17 workshop – tutto l’evento si è tenuto in lingua tedesca – hanno discusso le opportunità, i problemi e le soluzioni legati alla digitalizzazione del settore turistico, da argomenti come «Influencer marketing» o «Big data 4 tourism» a tematiche legate alla e-privacy e all’utilizzo di chatbots.

Hanno partecipato al Barcamp Südtirol attori provenienti dal mondo delle Icts e dall’online marketing, come anche operatori turistici e rappresentanti di associazioni di categoria. Tra cui anche tante realtà tedesche: «Qui, nello scambio con i colleghi italiani abbiamo la possibilità di conoscere nuovi punti di vista e approcci diversi. Proprio questa è l’essenza del Barcamp, imparare uno dall’altro. Questo mi ha spinto a partecipare. In più l’Alto Adige è una location molto dinamica e un ottimo punto di accesso al mercato italiano» dice Claus Berthold di Trekksoft, azienda creatrice di software per la gestione delle prenotazioni online con sede a Monaco di Baviera. A partecipare anche una startup di Francoforte sul Meno, sviluppatrice di un innovativo sistema di customer intelligence: «È già da qualche tempo che siamo in contatto con IDM – afferma Anna Scheffold, account manager della giovane azienda chiamata MountLytics –. L’agenzia si è dimostrata molto disponibile ad assisterci nella conquista del mercato altoatesino e anche questo evento per noi è un’ottima opportunità per incontrare gli attori rilevanti sul territorio». Ed è proprio questo lo scopo finale di questa piattaforma informale: favorire la cooperazione tra le varie realtà coinvolte nel settore aprendo nuove strade e opportunità, anche oltre le frontiere.